Posted in: Formazione, Informatica, PNSD, Tutti gli articoli

Analfabetismo digitale italiano

pg-0002

Questa mattina sfogliando il nuovo numero della Rivista “Computer Idea” ho letto questi dati:
solo il 47% degli italiani sono in possesso delle competenze di base ( la media europea è del 59%).
Tra questi ( 47%) sono il 29% dichiara di avere competenze superiori a quelle minime.
Se a questi dati aggiungiamo che molti ragazzi conoscono solo le procedure indispensabili per navigare sui Social Network e il 57% dei professori non possiede le competenze di base, allora il “cerchio si chiude”, dimostrando il grave ritardo che abbiamo verso un uso minimo delle TIC.
Cosa fare?
Occorre valorizzare  i Corsi ECDL o EIPASS che rilasciano una certificazione europea riconosciuta dopo aver sostenuto gli esami dei loro rispettivi Syllabus. Certo poi occorre la passione, altrimenti tutto torna nell’oblio
Mi auguro che gli AD e Il Team per l’Innovazione impegnati nel PNSD pensino anche ai tanti colleghi che non sanno accendere un pc, che non conoscono le elementari procedure informatiche. Prima di fare le acrobazie in volo, occorre conoscere i “fondamentali”.