Bozza linee programma nuovo governo M5s-PD. Ora attendiamo…

Bozza linee programma

La scuola torna centrale. Ma siamo alle parole. Le solite. Attendiamo i fatti.

Bozza linee programma

Ieri è stata pubblicata “la bozza di lavoro che riassume le linee programmatiche che il Presidente del Consiglio incaricato sta integrando e definendo
Documento generico e quindi work in progress.


Vediamo però il bicchiere mezzo pieno. Al punto 1 si legge:”Con riferimento alla legge di bilancio per il 2020 sarà perseguita una politica economica espansiva, senza compromettere l’equilibrio di finanza pubblica, e, in particolare: neutralizzazione dell’aumento dell’IVA, sostegno alle famiglie e ai disabili, il perseguimento di politiche per l’emergenza abitativa, deburocratizzazione e semplificazione amministrativa, maggiori risorse per scuola, università, ricerca e welfare”

La scuola torna in pole position, ma ora…

La scuola ritorna centrale! Non più relegata in fondo, come nel decalogo presentato da Luigi Di Maio (punto 10).
Ora però vogliamo leggere o ascoltare il Presidente Conte, quando si presenterà alle camere per la fiducia. Alcuni contenuti concreti saranno anticipati dalla personalità che ricoprirà la funzione di Ministro dell’Istruzione.
Dopo però il palcoscenico dovrà essere occupato dai fatti, sui quali si baserà la mia valutazione.

Questa voce è stata pubblicata in Opinioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.