Posted in: Tutti gli articoli

Bullismo, le ultime sentenze che anticipano la legge

Bullismo
Bullismo, la magistratura non aspetta il Parlamento per decidere. Le ultime sentenze

 

Bullismo, la magistratura anticipa il legislatore. Un elenco di sentenze che favoriscono la definizione giuridica del reato di bullismo. Sentenze che anticipano il legislatore.

Bullismo, la magistratura anticipa la legge

Bullismo, la legge è in attesa di approvazione. Si è seguito lo stesso metodo applicato per il disposto riguardante la prevenzione e il contrasto al cyberbullismo (L.71/17). Il reato di bullismo costituisce un aggiornamento dell’art. 612 bis del codice penale. Si legge, infatti nel testo: “L’articolo 1 della proposta di legge interviene sul delitto di atti persecutori, previsto dall’art. 612-bis del codice penale, per ampliare l’ambito oggettivo dell’illecito penale al fine di ricomprendervi le condotte di bullismo… In particolare, la riforma (lett. a) interviene sul primo comma dell’art. 612-bis per aggiungere alle condotte reiterate di minaccia o molestia – che attualmente concretizzano l’illecito – quelle di percosse, ingiuria, diffamazione, umiliazione ed emarginazione.”
La magistratura, ovviamente non rimane ferma. Ogni giorno si commettono atti di bullismo che non possono attendere le lentezze del Parlamento.
Il portale ” La legge per tutti” presenta le ultime sentenze che in qualche caso anticipano la proposta di legge (configurabilità con l’art. 612 bis). In altri casi sono ritenute incongruenti alcune “punizioni”, confermate le responsabilità del genitore (Culpa in educando) e i doveri di vigilanza del personale scolastico…