Posted in: PNSD, Tutti gli articoli

Il compenso agli Animatori Digitali: una questione irrisolta!

 

compenso agli animatori digitali
compenso agli animatori digitali


La questione del compenso agli Animatori Digitali ritorna, Nell’incontro tenuto a Roma il 26 luglio, il discorso è stato tenuto fuori. Si ragionava di tutto, per nulla del riconoscimento economico. Eppure…

Il lato meno poetico del PNSD

Ogni tanto il PNSD fa vedere un volto meno poetico, dove la passione di molti miei colleghi deve fare i conti con la dura realtà (trentacinque azioni da realizzare nel triennio) e con i messaggi che arrivano dall’Amministrazione. Da diverso tempo, questa è passata dal “ti pago poco, perché lavori poco” al “ti pago poco o nulla e devi lavorare molto” ( leggi mio articolo).
Gli esempi iniziano ad essere diversi e quindi preoccupanti. Purtroppo gli Animatori Digitali mon sfuggono a questa nuova regola, che qualcuno definisce “ottimizzazione delle risorse”. Lo scopo è chiaro: rendere meno cruda la realtà, che invece ci restituisce una sorta di volontariato professionale(e non voglio aggiungere altro), che mi auguro non venga confermato dal nuovo contratto.

Notizie dal fronte

Nella mia navigazione nel Web ho incontrato questo “filo”. Traspare tanta amarezza e scoraggiamento per un lavoro fatto, ma non retribuito. Per rispetto verso i colleghi, faccio un copia e incolla di questi interventi, omettendo l’ambiente e i nomnativi.
Sono al terzo anno di volontariato, così è.”
Non esiste alcun ipotetico compenso. Non è previsto alcun pagamento. A meno che non si contratti in sede di contrattazione integrativa.”
Finché qualcuno é disponibile a lavorare gratis… Perché dovrebbero pagarlo? Ritengo che lavorare gratis non sia professionale e soprattutto dignitoso. Per non pagarci si sono inventati… Fa curriculum…. E ci fanno fessi e contenti.”
Finirò il percorso di formazione AD e poi…che lo faccia qualcun’altro il missionario
” Qualche spicciolo del bonus merito … forse …
Ogni commento è inutile!