Posted in: Contratto scuola, Opinioni, Tutti gli articoli

Contratto? No solo un accordo politico!

115824390-aad7a9fd-37e4-44e1-b62a-49e6e91e4848-1
Ho letto il documento e  diversi commenti sul presunto nuovo contratto economico.
Bene, non è il nuovo contratto economico! Sono solo quattro fogli firmati, equiparati a un accordo politico o pro-referendum Mi ricordano il foglietto ( impegno a cambiare la legge elettorale ) che ha convinto l’on. Cuperlo a sostenere il Si referendario.
Quindi il valore di questi foglietti, contrattualmente è uguale a zero!  Nulla più! Diverrà vincolante, quando i sindacati si siederanno al tavolo e firmeranno il documento  davanti l’ARAN . Temo che con la bozza-contratto ci sarà anche il nuovo Testo Unico che definirà, sicuramente in peggio, il nostro nuovo profilo giuridico, dando piena attuazione alla Legge Brunetta ( 2009 ).
Sono molto preoccupato, vista l’affidabilità dei potenziali firmatari!  Si sono prestati, difficile dire se consapevolmente o meno, al gioco del governo di far passare un pre-accordo come il nuovo contratto, e accettando un’intesa  economica significativamente al ribasso ( la loro piattaforma proponeva un aumento di 150€ )e tarata sul valore medio,   per una serie di impegni generici ( revisione legge Brunetta, legge 107/2015…). I massimi rappresentanti sindacali gridano ai quattro venti i soliti slogan ” Nuove regole per nuovi contratti. E’ il cambio di passo che volevamo…“, ” Abbiamo firmato un accordo sul pubblico impiego per una nuova stagione dei servizi pubblici “… In realtà è una debacle, l’ultima “Caporetto sindacale”. Purtroppo questa sconfitta riguarda anche noi e il nostro futuro professionale. A meno che…