Posted in: Cyberbullismo, Esperienze, Formazione, Informatica

E-state in Privacy. la protezione non va mai in vacanza!


L’estate è la stagione associata al rilassamento e alla vacanza (per chi può).

Ora se questo è giusto e auspicabile per molti aspetti della nostra vita, lo è meno per la privacy. In estate infatti, aumentano i selfie, oppure “consegniamo” senza filtri i nostri dispositivi ( smartphone, tablet, laptop ) a reti wifi di alberghi, villaggi…
Questi comportamenti espongono noi, altre persone e i nostri dati personali a possibili “visite” di soggetti impegnati sul fronte della violazione della privacy.
Il garante per la privacy, attraverso un decalogo, ci ricorda quali sono gli accorgimenti da attivare per evitare sgradite sorprese, anche non direttamente collegate con i nostri dati. Ad esempio, comunicare nei media sociali che si è in vacanza, può costituire un’utile informazione ai possibili ladri di appartamento…