Enrico Letta, dimentica l’operato del suo governo

Enrico Letta

La dichiarazione di E. Letta non fa una piega. Ha un limite: non è autorevole!

Enrico Letta rilascia un’intervista puntando il dito contro la “Buona Scuola” e la scarsa considerazione del governo attuale. Dimentica, però l’operato del suo governo

La dichiarazione di Enrico Letta

L’ex premier Enrico Letta ha rilasciato un’intervista. Ha detto:”Se il presidente del Consiglio nel discorso di insediamento non ha citato la scuola una volta, se la scuola nella scorsa legislatura è stato un casino totale, io sono preoccupato. Oggi la competenza è doppiamente necessaria”

Lo sfondo della dichiarazione di E.Letta

La dichiarazione è l’ultimo esempio di una comunicazione che ha come suo riferimento l’individuo dalla memoria breve, dove le informazioni durano un battito d’ali di farfalla. La  brevità rappresentativa impedisce il loro approfondimento. E questo significa  azzeramento della capacità critica e riflessiva delle persone, e quindi l’impossibilità per l’informazione di diventare conoscenza. Tutto questo definisce “l’uomo in superficie” (V. Andreoli,.

La sudditanza del governo Letta verso la Riforma Gelmini

La premessa era necessaria. E. Letta dimentica infatti, la sudditanza del suo governo (2013-14) verso la Riforma Gelmini (2008-09), il più devastante intervento sulla scuola. L’impegno del suo esecutivo si limitò ad applicare la “tecnica del cacciavite”, finalizzata a migliorarne l’efficacia del provvedimento. La Ministra Carrozza tentò di liberarsi dalla morsa mortale del criterio liberista di “trovare le necessarie coperture”, dichiarando a Radio 24 (maggio 2013) ” O ci sono dei margini per un  reinvestimento nella scuola pubblica oppure devo smettere di fare il Ministro dell’Istruzione”. Risultato: zero! Il governo Letta sostanzialmente sarà ricordato per un esecutivo “tranquillo”. Senza acuti!
Quindi ritengo che E. Letta non abbia l’autorevolezza per “bacchettare” altri sulla scuola.

Questa voce è stata pubblicata in Governo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.