Occorre aprire nuovamente gli occhi, per far entrare l'umanità dell'altro