Posted in: Cyberbullismo, Nativo digitale, Tutti gli articoli

Manca la consapevolezza…

Senza nome
Alla fine di maggio ho tenuto un incontro sulla “Navigazione sicura dei ragazzi su Internet”. Devo dire che i partecipanti hanno molto apprezzato il mio taglio “sbilanciato” sul versante formativo, che ha messo in secondo piano quello tecnico. Del resto non poteva essere diversamente. Sono un insegnante, quindi… Mi aspettavo una affluenza maggiore. Cosa non ha funzionato? Non certo la pubblicità: locandine piazzate in discount, punti vendita, Parrocchie… L’iniziativa è stata riportata anche dal giornale “ La Quarta”. La collocazione oraria ( ore 18,00 ) sembrava favorire una buona affluenza. Parlando con genitori e adulti, ritengo che il problema sia nella scarsa consapevolezza del problema ( cyberbullismo, pedopornografia ) da parte di molti genitori. Essi ritengono, probabilmente, che la questione non potrà riguardarli, in quanto si fidano dei propri ragazzi o che sia troppo presto per interessarsi. Forse hanno ragione, ma dovrebbero riflettere sul dato che l’85% dei ragazzi non  parla con loro, in caso di cyberbullismo, perché non intendono aprire il loro mondo virtuale agli adulti (= genitori ). Realtà fatta di messaggi con codice linguistico spesso inventato dalla Community, relazioni atipiche… Comunque riproveremo a riprendere l’iniziativa con il nuovo anno scolastico, individuando un’altra modalità di partecipazione.