Responsabilità genitoriale, una sentenza educativa

Responsabilità genitoriale

Responsabilità genitoriale, una sentenza che concretizza un principio spesso ignorato dai genitori.

Responsabilità genitoriale, una sentenza educativa per i genitori. Nulla di nuovo, solo che si passa dalla teoria (norma giuridica) alla concretezza dove l’inadempienza rducativa è sanzionata. Un punto di riferimento per altri casi.

Responsabilità genitoriale, una sentenza che fa chiarezza

Responsabilità genitoriale, finalmente una sentenza che ha il merito di fare concretezza sui  doveri che spettano ai genitori. Altro elemento interessante e la sua natura esclusiva. In altri termini, non sono chiamati in causa la scuola, la società… ma solo il genitore.
Evito di entrare nel tecnicismo della norma e nelle valutazioni dei giudici, proponendo per sommi capi la vicenda e la sentenza.
Un quindicenne entrato illecitamente nell’Istituto scolastico, scrive sulla scrivania del collaboratore scolastico frasi ingiuriose nei suoi confronti.
Dopo diversi gradi giudizio gli ermellini confermano il perdono giudiziale, in quanto il ragazzo era minorenne al momento del fatto, e quindi incapace di intendere e volere. Decisione coerente con l’art. 98 del c.p. che assegna al giudice la valutazione sulla imputabilità del minorenne.
Il perdono giudiziale però non impedisce la riconsiderazione della vicenda in sede civile. Si legge nella sentenza:” la sentenza penale di non luogo a procedere per concessione del perdono giudiziale nei confronti di imputato minorenne non ha efficacia di giudicato nel giudizio civile risarcitorio, perché esula dalle ipotesi previste negli articoli 651 e 652 c.p.p., non suscettibili di applicazione analogica per il loro contenuto derogatorio del principio di autonomia e separazione tra giudizio penale e civile.”
Concludendo il genitore è stato condannato a risarcire la collaboratrice scolastica (1.700€) per non essere stato capace di educare adeguatamente il figlio al principio del rispetto altrui.

 

Questa voce è stata pubblicata in Responsabilità genitoriale, Tutti gli articoli e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.