Sicurezza a scuola, la normale condanna di una Dirigente Scolastica

Sicurezza a scuola

Sicurezza a scuola, le responsabilità sono chiare. E’ sufficiente leggere e conoscere il D.lgs 81/08

Sicurezza a scuola, un caso e una prevedibile sentenza che condanna la Dirigente Scolastica e il Responsabile per la sicurezza.  Il Riferimento è la legge 81/2008

Sicurezza a scuola, il caso 

Sicurezza a scuola, un tema delicato per Dirigenti Scolastici, docenti e in genere per tutto il personale scolastico. L’ultimo caso evidenzia la grande responsabilità dei Dirigenti Scolastici.
Sapri, Liceo “Pisacane”, luglio 2011. Uno studente inciampa e finisce nel terrazzino. Il lucernaio purtroppo  non regge il peso del ragazzo, facendolo precipitare per sette metri. Lo studente  viene ricoverato per le  gravi ferite al volto. Ovviamente parte la denuncia. Esito: il Dirigente Scolastico e il responsabile della sicurezza vengono condannati.

Una sentenza molto prevedibile

La sentenza si limita ad applicare la normativa.  Infatti fa riferimento alla Decreto Lgs 81/08 e successive integrazioni che norma la tematica relativa alla salute e sicurezza nei luogo di lavoro. L’art. 2 lettera b identifica nel Dirigente il soggetto al quale spettano i poteri di gestione… e attua le direttive  organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa”. Da qui, prosegue la sentenza, il Dirigente Scolastico “avrebbe potuto e, soprattutto, dovuto segnalare alla Provincia le problematiche dell’istituto alla stessa affidato” e nello specifico  “l’insicurezza del solaio in questione per la presenza di aperture coperte da fragili lucernaichiedendo e sollecitando i conseguenti interventi strutturali
Ora i giudici riconoscono che le richieste furono inoltrate, risultando però incomplete, in quanto  non facevano cenno esplicito  alla criticità, optando per una soluzione artigianale  “che si rivelò purtroppo in concreto insufficiente per eliminare il pericolo
Dura lex, sed lex.

Questa voce è stata pubblicata in Sicurezza e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.