Posted in: Mappe concettuali, Tutti gli articoli

Una mappa concettuale ” caotica”

 corsi-di-informatica
In fondo a questa mia breve considerazione propongo il link di una mappa concettuale .
E’ un esempio, tra i tanti, di mappa realizzata senza criteri organizzativi, inutile ai fini del “racconto”, e “caotica”.
Non si riesce a comprendere, in alcuni casi, quali regole giustificano l’inserimento nei rettangoli di un solo concetto ( “videogioco”, “controllo” ) e in altri di parti di periodi ( a destra ce ne sono diversi ) Questa scelta non facilita lo sviluppo concettuale. In altri termini, la presenza di più concetti non favorisce l’esplicitazione orale e/o scritta dei sottoconcetti e che io presento con “racconto”. Per non parlare poi della generazione del testo, organizzato per paragrafi.
Infine, la presenza di tanti concetti, trasmette una sensazione di “caoticità”. Questo tipo di mappa è prevista nella mia impostazione ( la chiamo ” mappa grassa” ), ma è organizzata a “strati concettuali” e comunque deve prevedere massimo 10-12 concetti. Diversamente risulta difficile organizzarla e finalizzarla adeguatamente per la presentazione di un nuovo argomento.
Esempio mappa
Proposta corso ” Mappe in rete”