Posted in: Contratto scuola, Tutti gli articoli

Vertenza sindacale, buone notizie dal fronte!

Vertenza contrattuale
Anche oggi nulla di fatto. E’ una buona notizia!

Vertenza contrattuale, lo Snals critico

Si è conclusa da poco l’ l’incontro per il rinnovo contrattuale.
La situazione è divenuta anche più complessa.
Secondo quanto riferito da portale tecnicadellascuola.it  il sindacato Snals ne uscito con un comunicato molto critico sulla parte normativa, ritenuto “peggiorativo delle attuali norme” e su quella economica.
Si legge nel suddetto articolo: il governo ha proposto  “di discutere un testo in assenza di un atto d’indirizzo definitivo. Un testo che pertanto risulta “non coerente”…
In definitiva, lo Snals – su mandato dal recente congresso nazionale, ribadito ieri dal consiglio nazionale – ritiene indispensabile che vengano stabilite corrette relazioni sindacali e che il governo trovi “vere” risorse economiche, essendo insufficienti anche le cifre della legge 107 per bonus e formazione.

La marcia indietro della Cisl

La conferma della presa di distanza dello Snals è stato preceduta dalla dichiarazione di Maddalena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola. Sinteticamente: il comtratto sarà  chiuso con i suoi tempi, dettati dalle condizioni più favorevoli ai lavoratori della scuola.

 

Quindi, buone notizie dal fronte!

Quindi la trattativa si sta incalanando verso un ” un arrivederci alla prossima legislatura!” Sarebbe una pericoloso fallimento per il governo! Non per il sindacato! Per la sua dignità!
Probabilmente questo attendismo dei sindacati, dipende anche dalla petizione di “Professione Insegnante” che invita le parti sociali a non firmare. I prossimi giorni risolveranno tutti i dubbi. Intanto prendiamoci questo “nulla di fatto” come un buon segnale.