Violenza sui docenti, doppia denuncia dell’insegnante

Violenza docenti

Arrivano buone notizie! la mamma che ha aggredito la professoressa dovrà affrontare un doppio processo: penale e civile

Violenza sui docenti, finalmente si intravvedono le prime reazioni. Una doppia denuncia alla mamma che ha percosso l’insegnante. Ottimo epilogo!

Il fatto

Si legge sul Gazzettino di Padova: “Venerdì 8 giugno, alla fine delle lezioni, una mamma di un alunno delle scuole medie Albinoni di Caselle di Selvazzano ha preso a schiaffi l’insegnante sessantenne di inglese.
La donna lamentava che il figlio avesse preso ingiustamente un brutto voto nella sua materia, così si è scagliata contro la professoressa, che non ha ammorbidito la sua posizione nonostante l’atteggiamento intimidatorio, ribadendo che il ragazzino aveva meritato l’insufficienza. Così la mamma l’ha schiaffeggiata davanti ad altri insegnanti, facendole sanguinare un labbro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.”

Non sono sufficienti le scuse, siamo adulti!

Qualche giorno dopo arrivano le scuse. “Chiede scusa la mamma che ha preso a schiaffi la professoressa d’inglese per un brutto voto al figlio. La donna dalle pagine della Stampa tenta dare una spiegazione a quel gesto violento. “Non so cosa mi sia successo. Ho visto mio figlio piangere per un diritto negato e ho perso la calma. La docente mi ha sfidato con lo sguardo e io ho agito d’istinto. Ho sbagliato”.
Troppo facile! Soluzione dove si è convinti che tutto può essere perdonato. Meglio: si ritiene che siano sufficienti poche parole di scusa  per risolvere ” a tarallucci e vino” l’aggressione. Nel mondo degli adulti esiste la responsabilità! Ogni atto porta a delle conseguenze.

Doppia denuncia, una bella notizia!

Ieri è arrivata una bella doppia notizia.
La mamma è stata denunciata anche dalla professoressa. L’atto segue quello d’ufficio dei carabinieri per oltraggio a pubblico ufficiale.
Si legge sul “Mattino” di Padova: “E’ quasi probabile che, oltre l’aspetto penale, la signora che ha tirato la  sberla incorra in una richiesta di danni”.
Conclusione ovvia! Molto bene!  In linea con quanto da me scritto qualche giorno fa.

Questa voce è stata pubblicata in Tutti gli articoli, Violenza docenti e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.