Bullismo e cyberbullismo, le nuove responsabilità dopo la legge 71/17

 

Bullismo e cyberbullismo

Bullismo e cyberbullismo, comportano un aggiornamento nella culpa in educando, vigilando e organizzando

Bullismo e cyberbullismo fenomeni in esponenziale crescita. La scuola non può ignorarli e non solo. Riguardano i suoi ragazzi.
Purtroppo comportano un aggiornamento nelle responsabilità civili  e penali.
E’indispensabile conoscere i nuovi perimetri della culpa in educando (art. 30 Costituzione), culpa in vigilando e organizzando (2043,2047 e 2048 c.c).
Allo scopo ci viene in aiuto una agile contributo di M.Sabina Lembo, avvocato penalista del foro di Potenza, giornalista pubblicista. L’A. è anche presente nella Piattaforma E.L.I.S.A., finalizzata alla formazione dei Referenti per il contrasto al cyberbullismo (Legge 71/17 art. 4 comma 3).
Il contributo si sviluppa attraverso la presentazione  di otto quesiti, fornendo dal punto di vista giuridico interessanti soluzioni alle diverse criticità.
Testo disponibile solo in formato cartaceo. Il suo costo può risultare eccessivo, rispetto alle pagine (82). Sicuramente il prezzo scende  se acquistato in uno dei tanti store presenti nel Web.
Consigliato a tutti i responsabili dei nostri ragazzi.

Questa voce è stata pubblicata in Cyberbullismo, Tutti gli articoli e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.