Posted in: Opinioni, Tutti gli articoli

D. Faraone, ottima decisione, ma…

Immaginesd

Sono sempre più persuaso che moltissimi “spiano” i nostri “movimenti” nel Web. Lo fanno in modo silenzioso, senza lasciare un  “Condividi”, un “Mi piace”. Da qui la sensazione di essere poco letto o seguito. I motivi di questo mancata interazione sono diversi,  ma non mi interessa qui analizzarli. Sicuramente vale la regola che nel Web, non sei mai solo e attraverso l’inquietante funzione della condivisione, perdi immediatamente il controllo di quello che hai “postato”.
E’ il caso della visita del sottosegretario D. Faraone al docente picchiato dai genitori ( leggi notizia a conclusione di questa riflessione ). Da questo blog ho auspicato che questo avvenisse  ( D. FaraoneAttendiamo un messaggio “ad personam , D. Faraone e la violenza contro gli insegnanti  ). Ovviamente mi riferivo non a questo fatto specifico. Comunque  E’ un segno di interessamento e condivisione nei confronti del docente coinvolto.
Bene, che dire? Ottima decisione su un evento grave che conferma l’imbarbarimento del contesto intorno al docente. Ovviamente questo peggioramento non coinvolge  solo il rapporto tra gli insegnanti e l’utenza, ma i corpi sociali tra loro e gli individui sempre più “monadizzati”, desocializzati e isolati dove la contrapposizione dura e il detto hobbesiano “homo homini lupus” diventano i paradigmi di una società a legami deboli.
Cambio di passo dell’Amministrazione? Ripensamento nei confronti di una strategia che aveva messo al centro l’alunno, lo studente maltrattato, picchiato, struprato, dimenticando che esisteva un’altra forma di bullismo, altrettanto grave, perpetrato sul docente? La valutazione potrà essere fatta su più fatti e in un arco di tempo più lungo. Sicuramente dopo il 4 dicembre che ci consegnerà tutta la sincerità e l’autenticità dei cambi di passo.
Un suggerimento a D. Faraone e “in primis” al Presidente Renzi: si continui con queste visite, supportandole però con altri atti, quali la firma di un contratto economico dignitoso ( 180 di aumento medio lordo ), si blocchino con una nuova legge i decreti attuativi della L.107/2015, si riporti il numero degli alunni per classe a 20 ( L.517/77 ) e altro ancora. Ah, quasi dimenticavo , che queste “pratiche” non potranno essere concluse prima del 4 dicembre! Quindi, chaupeau per l’atto di D. Faraone! Ma da qui per una valutazione più profonda ci vorranno ulteriori conferme a più livelli.

Insegnante picchiato dai genitori