Posted in: Opinioni, Tutti gli articoli

Sentenza: il pasto non può essere…

giudice

Molti Istituti hanno famiglie che non possono sostenere le spese per il pasto della mensa.
Questa difficoltà non può essere un motivo valido per privare il minore del momento della mensa, che rappresenta  un’opportunità “di socialità e anche di istruzione che viene impartita ad allievi di elementari e medie”. Ciò si fonda sul diritto allo studio e sul principio dell’uguaglianza. Quindi il genitore può fornire al proprio figlio un pasto “casalingo”, sul quale la scuola non può opporsi.
Sentenza