Posted in: Opinioni

Violenza sui docenti, i motivi secondo B. Vertecchi

Violenza sui docenti
B. Vertecchi dice la sua sui recenti fatti di violenza. Come sempre, fa centro!

Violenza sui docenti, le radici del problema

Fin dai tempi dell’Università ho sempre apprezzato B. Vertecchi, come persona e professore. Intelligenza acuta e aperta.
Ieri ha rilasciato un’intervista al quotidiano “Il Manifesto”. Dice la sua sui recenti atti di violenza sui docenti.
Riporto l’ultima parte:

” Come mai gli e le studenti non riconoscono autorevolezza a chi insegna? È un’esautorazione che passa dalle famiglie?
La figura dell’insegnante è molto indebolita perché ha perso molti dei caratteri che prima la distinguevano da altri ruoli. Ora l’insegnante è più simile a un professionista intermedio con funzioni modeste e soprattutto ricopre un ruolo non socialmente desiderabile. Il «credito» che gode nei confronti dei genitori è altrettanto modesto. Se consideriamo l’aspetto economico, il lavoro dell’insegnante è sempre stato piuttosto sottopagato; la differenza tra allora e oggi risiede nel prestigio culturale. Cioè è diminuito il credito sociale esattamente come la densità culturale di cui era portatore e a cui poteva dedicarsi. Ora alle scuole vengono dati una quantità di compiti tra i più vari e che tengono molto impegnati nel loro svolgimento.”

Condivido tutto