M.Pittoni, ritocchi a costo zero o quasi

M.Pittoni

Impegni troppo orientati verso i docenti. Occorre pensare anche agli alunni/studenti.

M. Pittoni è stato eletto Presidente della Commissione istruzione del Senato. Figura di punta della Lega. Gli obiettivi, sono interessanti, ma quasi tutto a costo zero. Non è un buon segnale per la scuola.

M. Pittoni, il suo programma

M. Pittoni è il nuovo Presidente della commissione Istruzione del Senato. Non è una persona qualunque. All’interno della Lega è molto ascoltato. Ha praticamente scritto il programma della scuola.
Quasi tutti i punti sono stati confermati, come impegni da realizzare.
In particolare:
alternanza scuola/lavoro di qualità
precariato
Diplomi magistrali
reclutamento docenti su base regionale
superamento (abolizione?) della chiamata diretta
bonus premiali ai docenti

I limiti degli impegni

Interessanti elementi per depotenziare gli effetti negativi della Legge 107/15. Hanno però il difetto di essere orientati verso i docenti. E soprattutto di essere a costo zero o quasi.
La scuola necessita anche di altri interventi più radicali e costosi, orientati verso l’allievo/studente, come l’abolizione delle classi pollaio, l’azzeramento di alcuni aspetti della riforma Gelmini/Tremonti riguardanti il tempo pieno, le compresenze.

Questa voce è stata pubblicata in Classi pollaio, Pittoni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.