Posted in: Esperienze, Formazione, Informatica, Mappe concettuali, Pedagogia, Recensioni, Tutti gli articoli

Recensione “Costruire mappe concettuali”

cop
Chi lavora con le mappe concettuali, deve conoscere il contesto teorico che giustifica questa pratica didattico-programmatica.
Negli anni ’80 il compito è stato ben svolto dal testo di Novak-Gowin  “Imparando ad imparare” ( Torino, Sei ).
Quattordici anni fa le idee di quel lavoro sono state attualizzate e ampliate dal solo J. Novak nel testo “L’apprendimento significativo”. Ora questa “fatica editoriale” è stata ulteriormente rivista e leggermente ampliata in “Costruire mappe concettuali”
In questo lavoro sono ben illustrati i fondamentali teorici che giustificano la progettazione per mappe concettuali. Quindi largo spazio alla natura della conoscenza che non è  una sovrapposizione di contenuti, ma organizzativa in un continuum di processi strutturanti e destrutturanti. In questo contesto è ben illustrata la teoria dell’apprendimento di Ausubel che “apre le porte” alla conoscenza significativa. Questa dipende dal numero di connessioni finali e in partenza dal concetto.
Lavoro assolutamente da leggere e da assimilare per chi intende lavorare con le mappe concettuali, le quali essenso uno strumento dinamico mal si conciliano con la fissità cartacea, aprendosi invece naturalmente alla duttilità e versatilità di sw come Cmaps, Ipermappe e Supermappe.