Garante Privacy, il parere sulle piattaforme commerciali per la Dad

Garante Privacy

Garante Privacy, conferma le criticità delle piattaforme commerciali per la Dad

Garante Privacy e la sua prudenza nell’uso di Piattaforme dei giganti del Web per la Dad.
Conferma la tesi di un mio contributo.

Il Garante Privacy e le Piattaforme per la Dad

Il Garante Privacy mette un freno all’uso spesso disinvolto delle Piattaforme utilizzate per la Dad. Questa è stata una pratica dettata dall’emergenza. Quindi anche la scelta delle piattaforme non è stata sempre ben ponderata da parte delle scuole e dei singoli docenti. Complice anche il Mi che nel suo portale pubblicizzava due piattaforme legati ad altrettanti colossi del web. Occorreva però fare in fretta per non spegnere la scuola nel periodo di maggior picco di contagio Covid-19. Quindi niente da eccepire.
Ora però occorre ragionare a freddo e individuare un approccio più razionale e rispettoso dei diritti dell’infanzia, che nello specifico si declina nella protezione dei dati personali. Una strategia che potrebbe tornare utile se si dovesse ripresentare lo scenario di un secondo importante contagio.
In tal senso occorre interpretare l’intervento del Garante per la Privacy (A. Soro) davanti alla Commissione bicamerale per l’infanzia e l’adolescenza. Non  cita esplicitamentela Dad, ma il riferimento è chiaro  “Con specifico riferimento ai minori, abbiamo posto all’ attenzione del ministro dell’Istruzione l’esigenza di una svolta nel ricorso alle piattaforme in generale. Dicendo che intanto forse è più prudente utilizzare il registro elettronico, che pure non è privo di problemi: fra il registro elettronico e la piattaforma di una multinazionale di cui non si sa nulla è meglio nel presente dare indicazioni perché le scuole ricorrano tutte le volte che è possibile al primo”

Confermato un mio contributo

Qualche giorno fa ho scritto per OrizzonteScuola  un articolo dove evidenziavo i rischi sul versante della protezione dei dati personali  di appoggiarsi a piattaforme commerciali. Ho ipotizzato la creazione di una piattaforma interna al Mi e con caratterisatiche pedagogiche.